Medi' Arti Visive - Arte contemporanea, Galleria d'arte, Vendita Online, Vendita Quadri, Dipinti, Serigrafie, Acquerelli, Oli su tela, Sculture,Acrilici, Litografie, Incisioni, Acquarelli, Tempere, Monografie, Shopping, di grandi maestri in esclusiva


Vai ai contenuti

Menu principale:


Raffaele Maddaluno bibliografia

Gli Artisti > Raffaele Maddaluno

RAFFAELE MADDALUNO
Bibliografia

Medì, la tua Casa...la tua Arte ...

ARTISTI

Raffaele Maddaluno "Avverrà il Miracolo"



Da Montesanto a via Foria
una metaforica reincarnazione dell'atto mistico !
di
Aurelio De Rose

Di Raffaele Maddaluno ci siamo occupati già in una sua precedente mostra il cui soggetto"il Vangelo secondo Raffaele" era particolarmente svolto attraverso la rivisitazione degli elementi del miracolo più eclatante e mistico dell'intero percorso del "Verbo":In quella poccasione, il "Tris di pani" ed il "Tris di pesci" rappresentavano uno stimolante interesse per choi osservava le opere, determinando poi lo sviluppo personalissimo di sequele di impaginazioni intime, che divenivano proprie nello sguardo di chi le captava. Questa religiosità particolare, Maddaluno, nella sua ipotesi, tenta di far proseguire oggi in una mescolanza di mistico e caso incredibile, dando la possibilità di viaggiare con la mente e creare il "miracolo", anche questo in forma personale, propria. Forma inconsueta quindi, oseremmo dire blasfema nella sua concettualità, quella dell'annunciazione di questo "Mracolo". Del quale non è ancora dato sapere, il giorno e l'ora dell'evento; e restando alle prime enunciazioni, dovrà diventare il ripetersi di un rituale non solo per quanti saranno coinvolti e a conoscenza dell'avvenimento ma, soprattutto per gli ignari spettatori; e Napoli, stando alle valutazioni dell'artista, é la capitale anche in queste ritualità. Infatti, indica il messaggio anticipatore di quello che personalmente definisco esclusivo fenomeno più che Miracolo, che nel quotidiano si diventa tutti spettatori anche inconsapevoli, assistendo al moltiplicarsi del pane e del pesce, come banale evento di "acquisto", atto che, nel suo accadimento può trsformarsi invece, metaforicamente nella reicarnazione del fenomeno trascendente.Evento però ! Ribadiamo: che spogliato della sua intrinseca religiosità, diviene nel quotidiano esclusiva operazione di baratto, quindi esclusivo fenomeno.Napoli poi, stando alle enunciazioni recepite é, per intrinseca natura soggetto/oggetto di tutto ciò, sia per le ataviche funzioni di "religiosità" (cappelle votive, processioni, fujenti, accadimenti espterici..) che per quelle della mera utilizzazione del cibo come elemento unico, essenziale e, la cui mancanza spesso ha provocato rivoluzioni e eccidi (Masaniello, lìEletto Storace...) Detto questo, bisognerà però attendere che quanto annunciato si manifesti non solo con l'avviso prima indicato ma, anche se contemporaneamente con il segnale che a Montesanto ed a Foria, rispettivamente, davanti ad una pescheria e un panetteria alcune gigantografie diranno del portento.Tutta l'operazione, verrà poi corredata da un video e fotografie (che probabilmente esplicheranno ciò che accade) e, attraverso dei percorsi obbligati, evidenziati su una cartina di supporto all'invito, si potrà raggiungere gli estremi punti di riferimento a piedi, con l'autobus o con il taxi.Che dire ! Certo, nel contesto di assoluto isolamento e a voilte di stasi in cui versano le arti figurative, operazioni del genere non fanno che alimentare quelle tendenze al disinteresse. Avremmo capito, e questo è stata la domanda posta a Maddaluno, che l'avvenimento portasse realmente ad un risultato "fenomenale", "eccezionale" e che in forma anche blasfema determinasse un veromiracoloso; ma, riteniamo non avendo ricevuto risposte, che purtroppo nulla andrà in "gloria"
Pubblicato su il Denaro n 49 9/3/2002



Torna ai contenuti | Torna al menu